I “traditori” del Pd vadano nel m5s

Civati, Serracchiani e tutti i cosiddetti giovani del Pd – peraltro 40enni o giù di lì – strepitano contro la dirigenza sapendo che se escono da un partito che incassa 50 milioni di rimborsi farlocchi all’anno devono comunque cercarsi un lavoro. L’unica chance di salvare dignità e lavoro politico è confluire nel m5s, che è palesemente il brodo primordiale di un partito laburista anglosassone. Prima si sbrigano, più probabilità hanno di lasciare almeno un buon ricordo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...