A proposito di Roberta Lombardi (m5s) e il “fascismo buono”

Roberta Lombardi, capogruppo pro-tempore alla Camera del m5s, è stata presa a pesci in faccia per aver osato dire che nel fascismo degli esordi era presente una massiccia componente ideologica socialista, un fatto vero e risaputo:

Mi riferivo, facendo una analisi, al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura.

Roberta fa riferimento al programma di piazza San Sepolcro del 1919, non ha elogiato né l’olio di ricino, né il manganello, né le leggi del 1938. Cionondimeno tutti, pennivendoli in primis, le sono saltati in testa e invece di avviare una discussione storica obiettiva hanno preteso la professione di antifascismo di circostanza, cosa che la portavoce ha prontamente eseguito.

Tuttavia a Roberta viene in soccorso Palmiro Togliatti che, nel 1936, lanciava un appello di riconciliazione nazionale ai giovani fascisti:

Noi comunisti facciamo nostro il programma fascista del 1919, che è un programma di pace, di libertà, di difesa degli interessi dei lavoratori, e vi diciamo: lottiamo uniti per la realizzazione di questo programma.

– Palmiro Togliatti, Stato operaio, n. 8, agosto 1936

Dal che si deduce che il m5s è un movimento comunista e che i grillini mangiano i bambini.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...