Grillo e le leggende orali

Su Grillo domina una disinformazione che ricorda più le leggende orali [tipo i comunisti che mangiavano i bambini] che non l’era di Internet. E’ gratificante disporre di una connessione ADSL per farsi un Minculpop personale e censurarsi da soli le notizie? Fascismo fai-da-te. L’ultima è quella di Grillo che “caccia dal palco un operatore precario del Tg3”. Ora, a parte che un precario al Tg3 non fa onore alla rete “di sinistra” della Rai, Grillo non ha “cacciato” proprio nessuno: ha semplicemente invitato il giovanotto a accomodarsi ai piedi del palco insieme agli altri operatori, immagino per ragioni di sicurezza, e ha approfittato per infilarci una battuta sulla Rai lottizzata. Il siparietto era anche abbastanza divertente, in stile Zelig, e non ci sono stati gli insulti e spintoni che caratterizzano ogni tanto le manifestazioni dei “democratici”: guardate voi stessi.

PS – Come ulteriore prelcaro esempio di livorosa disinformazione contro il fenomeno Cinque Stelle, volentieri segnalo la pagina Facebook di Suoni Ribelli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...