“Beppe Grillo fa autogol”: ma dove?

Nel suo blog sul Fatto Quotidiano Andrea Scanzi, in un intervento intelligente e per molti versi condivisibile, discute l’ultimo video di Beppe Grillo stigmatizzando i “toni da despota”. Il video lo potete guardare voi stessi qui sotto: ebbene, “i toni da despota”, nel video, non li ho visti: anzi, è un Grillo senz’altro un po’ affaticato ma che riesce stranamente a controllarsi. Ha detto soltanto che chi non è d’accordo coi principi del Movimento va fuori dalle palle. Avesse detto “può accomodarsi all’uscita” sarebbe stato certamente più forbito e anche più ipocrita e più gradito alla zia Maria, ma il concetto quello resta e personalmente lo condivido in toto. Ricordo a tutti che quando, nel 2009, Grillo si candidò alle primarie del Pd [un partito che dovrebbe sparire e sperabilmente sparirà dalla faccia della terra, soprattutto adesso che ha deciso di scopiazzare le Parlamentarie del 5 Stelle], quel partito sedicente democratico gli rifiutò perfino l’iscrizione. Chi ha fatto autogol?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Beppe Grillo fa autogol”: ma dove?

  1. Anonimo ha detto:

    Vero, tanto che ho pensato che Grillo abbia rigirato il video. Lo spero almeno, perché se no la macchina che hanno messo in piedi contro il movimento è terribile: utilizzano il ricordo del “Grillo incazzato” per fargli dire e fare cose che non ha detto o fatto. Un lavoro da professionisti della comunicazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...