Ma la metrò di Madrid è meglio

Sostengono gli usurai del FMI che “alle banche spagnole servono 40 100 miliardi di euro” per non morire. Anni fa litigavo spesso in certi forum ricordando che la rendita urbana -cioè la speculazione edilizia- non è un fattore della produzione, non ci fa diventare ricchi. Era come parlare al muro. Qualcuno rispondeva sollecitandomi a trasferirmi in Corea del Nord, mentre i più raffinati spiegavano che grazie alla cementificazione forsennata, conseguenza dei mutui facili, la metropolitana di Madrid era diventata una delle migliori del mondo, che dal 1996 gli spagnoli scavano come talpe impazzite per allungarla a dismisura e che imparassimo da loro come si spendono i soldi per collegare la terza periferia col centro città. Soltanto ora che la Spagna si ritrova indebitata, stracciona e mendicante, comprendo cos’era nell’immaginario popolare quel tronfio magnificare la metropolitana madrilena, abbagliante feticcio della potenza economica iberica: l’equivalente dei treni di Mussolini, quelli che quando c’era lui, caro lei, arrivavano sempre in orario! Le dittature, nelle quali volentieri includo le democrazie fondate sui debiti delle famiglie, si esprimono meglio in treno [cfr. la TAV].

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica, Società e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...