La guerra civile in Grecia

Secondo Linkiesta, gli analisti della banca d’affari UBS, direi cioè un soggetto fortemente interessato agli sviluppi della situazione, danno buone al 65 percento le probabilità di una guerra civile in Grecia oppure di instaurazione di una dittatura militare se il prossimo governo di Atene deciderà di uscire dall’euro. Di là dell’Adriatico si stanno armando fino ai denti -le importazioni di armi leggere dagli Stati Uniti sono cresciute esponenzialmente negli ultimi sei mesi-, mentre le keyword più gettonate dai greci su Google sono civil war, drachma e gun. I neonazisti prendono a pugni le avversarie nei talk show, e ai quotidiani di Atene arrivano lettere di questo tenore: «Se il dilemma deve essere se restare nell’euro o vivere con le mani legate dall’austerity della troika, io non so davvero cosa decidere. Vogliamo vivere e vogliamo farlo in modo sovrano. Se ci sarà bisogno, tutti i greci devono essere pronti alla resistenza». Chissà cosa succederebbe se noi uscissimo dall’euro. Voglio dire, a parte tornare a scambiare un chilo di zucchero contro venti litri di benzina.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...