Ok, ma la domanda?

Ogni tanto, dopo aver letto qualche post mio o di altri, mi dico: “Ben scritto, hai dato”. Pausa. “Ma chi te l’ha chiesto?”. O, se mi sento più propositivo e costruttivo: “La domanda qual è?”. Perché a meno che un post si concluda espressamente con un punto interrogativo (?), la genesi di uno scritto origina quasi invariabilmente dal desiderio di fornire una risposta a una domanda, o a una cascata di domande, non formulata. Per dire, la poesia d’amore che copi e incolli in corsivo e col nome dell’autore in fondo – a volte lo racchiudi fra parentesi, a volte no -, chi te l’ha chiesta? O meglio: mi stai chiedendo di chiederti come stai? Mi metto in ascolto: cosa mi sto chiedendo io? Chi ha incastrato Roger Rabbitt?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...