Mi chiamo Dani, faccio il barman

Il Dani, ragazzone tatuato grande e grosso che suona la chitarra in una band, ha il suo repertorio di amichevoli battute da barman. L’ultima, ieri mattina, per una cliente petulante che insisteva a chiedere non so cosa: “Adesso vengo lì e ti accorcio di trenta centimetri”, la minaccia ridendo. L’avesse fatto sul serio, la riduceva a un metro e trenta circa. Ho i riflessi lenti e di solito evito di farmi prendere nel gioco delle battute da bar, ma questa è proprio carina perché mi ricorda i cazzottoni in testa di Bud Spencer: “BDSH!”. Trenta centimetri in meno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Al bar e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...