Donne sull’orlo dei loro nervi

Le vedi arrivare al giro di boa dei 40, l’età difficile, come la chiamò una scrittrice americana che non ricordo. Si svegliano una mattina furibonde perché si rendono conto di non avere altra identità se non quella della posizione lavorativa, vittime designate degli scaricabarile aziendali, della domanda-tipo per socializzare (per così dire): “Di cosa ti occupi?”, e di aver consacrato la vita al marito o ai figli. Allora si incazzano e colpiscono alla cieca, beccando invariabilmente chi ha meno difese e da cui dipendono meno per sopravvivere: non il cane col giornale arrotolato (è démodé), ma gli affetti primari (i genitori ingrati, i figli irriconoscenti) o chi li rimpiazza (il compagno compostabile). Un pronto soccorso del tipo non-rompetemi-i-coglioni più a portata di mano degli onnipresenti ansiolitici e che, credo, offre lo stesso momentaneo senso di liberazione. Vista da lontano, la scena sembra il cliché delle commedie postmoderne, con lei che fracassa i piatti non potendo uccidere qualcuno. Vissuta da vicino è più mortificante, non sai cosa fare, sei in trappola e ti metti pancia all’aria chiedendo pietà. Cercano spiegazioni complesse, ed è giusto approfittare di una crisi per fare i conti con se stessi; ma il male è banale, il risentimento cieco.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Amore, In casa, Salute e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Donne sull’orlo dei loro nervi

  1. manuela ha detto:

    questa è nella situazione ottimale in cui il disagio venga esplicitato..ma se ci si trova davanti ad un muro di gomma, invalicabile? la frustrazione si tramuta in impotenza e sterile disperazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...