Beethoven per elefanti ciechi

L’anno scorso Paul Barton, pianista inglese di 50 anni, che vive da tempo in Malesia, si è arrampicato col suo pianoforte verticale Yamaha sui monti della riserva tailandese di Kanchanaburi per dare un concerto di beneficenza in favore degli elefanti ciechi: “Mi sono fatto un regalo di compleanno,” ha detto. “Mia moglie e io lavoriamo da anni per gli elefanti ciechi”. E’ un uomo-bambino, suona molto bene e quando parla si accende tutto e gesticola come Gordon Ramsay. Penso che solo un inglese può fare queste cose.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Musica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Beethoven per elefanti ciechi

  1. C@mol@ ha detto:

    Senza contare che ci vuole del coraggio per stare seduti vicino ad un branco di elefanti ciechi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...