Bambina che fai la lap-dance

Una bambina in metropolitana, sabato pomeriggio. Ha già il culone inutilmente largo della mamma, usa come perno un palo di sostegno e – aggrappata a braccio teso e il corpo svogliatamente sbilanciato all’infuori – fa un vorticoso girotondo passando e ripassando a tre centimetri dal mio piede. Si lancia, compie un giro, rallenta, ne fa un altro, rallenta, gira. Mi innervosisce. Potrei spostarmi, ma non ne ho voglia. O forse aspetto la prima frenata per vederla perdere l’equilibrio, finirmi sull’alluce e poter dire qualcosa. Ma cosa? “Cazzo, un po’ di attenzione!” le farebbe ricordare quando, tanti anni prima, un signore antipatico… Scarto l’opzione. Schermirsi con: “No, niente” e un sorriso ebete, sarebbe diseducativo. Per fortuna la famigliola scende prima che tutto ciò accada e rimango lì col dubbio sul da farsi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in In strada e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...