Hanami

Da noi non esiste una primavera consacrata, uno Hanami. Di lei sappiamo solo che comincia il 21 marzo, che le donne iniziano a togliersi le cose pesanti e che non si sa come vestirsi; di giorno fa caldo ma dopo il tramonto la temperatura crolla di 10 gradi, e il sottoscritto risolve da anni la cosa smanicando il piumino. Anzi, ho un piumino perennemente smanicato da mettere il 21 marzo e le cui maniche devono essere in fondo a qualche armadio. Per i giapponesi, invece, la primavera è anche Hanami, contemplare i fiori: vanno in massa a abbuffarsi di sushi e birra in mezzo ai ciliegi in fiore e rendono grazie alla fine dell’inverno mentre da noi qualcuno fa cose strane: tipo l’anonimo che nella notte fra il 21 e il 22 ha sistematicamente incastrato sotto i tergicristalli delle macchine parcheggiate qua vicino il biglietto che vedete qui appresso.

20120322-095556.jpg

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, In strada e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...