Devi morire, sfigato!

Dopo il cosiddetto sottosegretario Michel Martone, anche il cosiddetto onorevole Giorgio Secondonome Stracquadanio – brutto e lautamente stipendiato coi soldi nostri – ci dà dentro contro “gli sfigati che guadagnano 500 euro al mese” (puoi leggere la storia in questa pagina del Corriere). Qualcuno fa però notare che Martone e Stracqudanio solo apparentemente farneticano e tromboneggiano come imbecilli in cerca di grane, perché il gioco è più subdolo ancorché non furbissimo (anche se la loro esistenza prova che lo è quanto basta per l’italiano medio che li vota). Il nostro termine “sfigato” equivale all’americano “perdente” (loser), cioè: “Se sei povero è colpa tua perché sei stupido e quindi te lo meriti”. Ovvero, stanno preparando le fragili menti dei teledipendenti di Sanremo allo smantellamento dello stato sociale. Vanno fermati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...