Run, baby, run

Al bar è presente la famiglia dei mostri al gran completo. Sono tutti obesi, padre, madre, figli e zie, tutti oversized. Il bambino più piccolo, avrà un tre anni, è grasso e fa le gimcane fra i tavoli inseguito dalla madre. Madre e figlio urtano tutto, sedie e tavoli gli affondano gli spigoli nella massa molle che ripara le ossa e che, dopo l’urto, riacquista la forma originaria. Il bambino corre e squittisce come un pazzo, ma dovrebbe correre e squittire un po’ meno perché mi sta rompendo i coglioni.
Io cattivo? E questo tizio, allora?

“George Sand è una vaccona piena di inchiostro.”
(Gustave Flaubert)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Al bar e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...