Contro ogni logica

Sallusti risponde agli sfottò dello Spiegel su Schettino (ma il vero obiettivo è la criticità di un euro a due velocità) citando Auschwitz: “È vero,” scrive il direttore del Giornale, “noi italiani siamo fatti un po’ così, propensi a non rispettare le leggi, sia quelle della navigazione che quelle razziali. I tedeschi invece sono più bravi. Li abbiamo visti all’opera quando sparavano a donne e bambini.” Sallusti dovrebbe studiare i fondamentali della logica. Rispettare una legge criminale è rispettare una legge e dà la spaventosa misura della coesione di un popolo intorno alla sua bandiera e alle sue leggi anche quando sono sbagliate. Infrangere una legge sulla sicurezza navale per “fare l’inchino” e far fuori 40 persone è un crimine e basta. Sallusti, torni a settembre. Raccomando di leggere tutto il pezzo dello Spiegel, per esempio nel sito del Fatto Quotidiano: si comprende bene come la risposta di Sallusti c’entra un beato cazzo con l’articolo di Jan Fleischhauer.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Scribacchini e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...